stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Scalenghe
Stai navigando in : Le News
Comunicato del Sindaco - giovedì 16 aprile 2020

Buonasera,

non era previsto un comunicato da parte del sottoscritto ma con alcuni commenti ricevuti in data odierna direi che è stato superato di un tantino il limite di sopportazione a cui sono in grado di arrivare. Ho quindi ritenuto opportuno fare questo intervento.

Comincerei con le questioni importanti, il comunicato odierno dell’autorità Sanitaria riporta un numero di persone contagiate nel nostro Comune pari a 6. Sono 45 in totale le persone di Scalenghe che in qualche modo sono state o sono tuttora sotto osservazione, parecchi di questi hanno fatto il tampone ed è risultato negativo, altri sono in quarantena precauzionale.

Il dato su cui vorrei invitarVi a riflettere è dato dalla diversa situazione da cui arrivano le persone con tampone Positivo:

Una persona risulta asintomatica ed è presso la propria abitazione

Una persona è stata già trasferita in una struttura post ospedaliera

Due persone sono in casa di riposo da diverso tempo ed è probabile che li siano state contagiate

Due sono tuttora ospedalizzati

Da una analisi parrebbe che, fra tutti questi, i casi sviluppatisi entro i confini del nostro comune dovrebbero essere al massimo due.

Mi sono soffermato su questo dato perché voglio ribadire l’importanza di stare il più possibile a casa e ancora più evitare di uscire dal proprio Comune. 

A tal fine sottolineo ancora una volta che è stata prorogata fino al 3 maggio la norma per cui gli spostamenti per acquisti alimentari nei Comuni limitrofi è concessa SOLO LADDOVE il punto vendita più vicino alla propria abitazione sia ubicato nel territorio di altro Comune o qualora i negozi di vendita di "generi di prima necessità" esistenti sul nostro territorio non siano in grado per dimensione, quantità e ubicazione (non il prezzo dei generi stessi) di soddisfare la richiesta, cosa che ribadisco non vale per il nostro Comune.

Capisco che i prezzi praticati dai nostri negozianti (anche se monitorati) possano essere diversi da quelli applicati da un Discount, e comprendo quindi le difficoltà economiche che la cosa possa comportare, ma le disposizioni di legge ad oggi sono queste, purtroppo la Prefettura, se non ci sono le condizioni di cui sopra, non dà la possibilità ai Sindaci di autorizzare gli spostamenti in altri Comuni.

Mi risulta, peró, che i Discount dei paesi vicini facciano le consegne direttamente a casa Vostra, vi chiedo pertanto di avere pazienza ancora per 15 giorni, capisco che i sacrifici da fare siano tanti ma questo non dà diritto di attaccarmi personalmente, anche in maniera maleducata, come se fosse una mia volontà il non farVi andare a comprare in altri paesi, al punto tale da far scrivere a qualcuno che ho interessi nell’obbligarVi a fare gli acquisti presso il Gigante.

A proposito di limiti oltrepassati a cui facevo riferimento all’inizio, vorrei aprire una parentesi sulla chiusura dei Cimiteri, che ha fatto sì che i leoni da tastiera si siano sbizzarriti nei confronti del sottoscritto con affermazioni e toni scorretti ed arroganti. 

Intanto, quando scrivete "CARO SINDACO" o invettive contro leggi inadatte e fantomatici politici, ricordate che scrivete ad  una persona in carne e ossa che ahimè ha anche lui da parecchi anni parte della famiglia magari nello stesso cimitero. 

Nessuno vieta di esporre i propri problemi, ma fatelo con i toni che avreste se vi confrontaste con me faccia a faccia.

Ci sono famiglie che sono state private della possibilità di dire addio ai loro cari in un letto d’ospedale anche per colpa di chi ha trasgredito le regole con troppa leggerezza,  pensando di fare solo piccole eccezioni. Se ci sono delle regole, le regole vanno rispettate, senza distinzioni.  

La chiusura del Cimitero così come quasi tutte le scelte fatte in questo periodo dalla nostra Amministrazione sono dettate da Decreti, Leggi, Ordinanze e quant’altro che ci vengono imposte, giuste o sbagliate che siano e noi dobbiamo farle applicare, sempre con la delicatezza e con l’attenzione all’aspetto umano che mi e ci contraddistingue.

E’ da un mese e mezzo che facciamo tutto ció che è nelle nostre possibilità per fare il meglio a salvaguardia della salute degli Scalenghesi: il personale del Comune manca, dobbiamo curare questa grave situazione e continuare a mandare avanti l’ordinario del nostro paese cercando di avere un’attenzione ai piccoli, agli anziani, ai malati, alle persone in quarantena. Forse non è chiaro a tutti che cosa anche noi e le nostre famiglie stiamo vivendo.

Scusateci se non riusciamo a badare ai piccioni, alle buche davanti alla vostra casa, alle esigenze e alle richieste più disparate, siamo si aiutati da un bel gruppo di volontari, ma troppa gente ancora bada solo a se stessa, l’egoismo personale è ancora troppo, forse non abbiamo ancora capito che se non ci aiutiamo vicendevolmente non ne usciamo.

Quando, e speriamo presto, sarà finita l’emergenza sanitaria, bisognerà far fronte all’esigenza economica, alla mancanza di lavoro, alle scarse risorse, ed è proprio per questo che certi comportamenti non potranno più essere tollerati, tocca rendersi conto che ognuno di noi deve dare il meglio di sé.

Pensando solo a se stessi, saremo scontenti di tutto e ci sarà sempre qualcosa su cui attaccarsi, diamoci da fare e non aspettiamo che siano sempre gli altri a fare il primo passo.

Scusate lo sfogo, ma se pur vero che è stata una mia scelta quella di voler fare il Sindaco, a queste condizioni è veramente difficile, comunque si agisca si viene attaccati.

Vi prego di riflettere e capire se forse non sia bene che ognuno di noi, invece di criticare, faccia la sua parte.


Buona serata a tutti.     


Alfio Borletto, Sindaco di Scalenghe


   Il Comune Informa
Comune di Scalenghe - Via Umberto I, 1 - 10060 Scalenghe (TO)
  Tel: 011.9861721   Fax: 011.9861882
  Codice Fiscale: 85003410017   Partita IVA: 02920980014
  P.E.C.: scalenghe@cert.ruparpiemonte.it   Email: scalenghe@reteunitaria.piemonte.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.